Tag Titolo Abstract Articolo
L’Isernino è’stato convocato per la coppa internazionale di Beach soccer che si disputerà negli Emirati Arabi Uniti
immagine

(AGMnews) - V.G. - Isernia,23 Ott. -  Con volo  Emirates del giorno 27 ottobre da FCO partirà per DUBAI ancora una volta l’arbitro number one del calcio Italiano sulla spiaggia.  Matticoli sarà  infatti impegnato per l'edizione 2017 della Coppa Intercontinentale di Beach Soccer dal 31 Ottobre fino al 4 Novembre prossimo. Otto tra le migliori nazioni del mondo si riuniranno per disputare uno degli eventi più popolari e più ambiti sul calendario del calcio da spiaggia subito dopo la Coppa del Mondo FIFA di Beach Soccer Gli ospiti dell'EUA incontreranno i Campioni del Mondo in carica del Brasile e poi Egitto, Iran, Messico, Paraguay, Portogallo e Russia campioni in carica in ciascuno dei campionati ospitati dalle confederazioni della FIFA. L'evento di cinque giorni promette un grande spettacolo e si concluderà con la finale il 4 novembre, e per questa settima edizione avrà luogo nello stadio di 3000 posti appena costruito in Jumeirah Beach, nel nuovo distretto di Dubai - Marasi in Business Bay, situato proprio alle spalle della Downtown che ospita l'iconico Skyline con il Burj Khalifa.  Ricordiamo ai lettori che Gionni Matticoli, sarà l’unico arbitro italiano che rappresenterà l’Italia  in  queste  qualificazioni mondiali. La sezione AIA di Isernia, dal responsabile  De Falco a   tutti i  suoi colleghi associati,esprimono vive congratulazioni  a Gionni per l’ennesimo   formidabile risultato   conseguito da lui e dall'intero  Molise.


Nella prima giornata dei Campionati Italiani Paralimpici di Atletica leggera pioggia di primati nazionali con il salto in lungo che la fa da padrone.
immagine
(AGMnews) - Isernia, 05 giu. Tra gli undici complessivi, tre i record italiani battuti sulla pedana dello Stadio Lancellotta di Isernia con, in evidenza, i prodigiosi balzi dell’argento paralimpico T42 di Rio, Martina Caironi. La saltatrice delle Fiamme Gialle infila una progressione impressionante di salti a partire da un 4,73 al secondo tentativo che migliora di 7 centimetri il suo primato nazionale ottenuto in Brasile l’anno scorso ed eguagliato poche settimane fa a Barcellona. Poi vola ad un 4,94 ventoso (+2.1) per assestarsi a 4,78 seguito dal 4,98 non omologabile sempre per vento oltre la norma (+2.6). Ottime le premesse per lei in vista della definizione della squadra che rappresenterà l’Italia ai Mondiali di Londra a luglio. La campionessa paralimpica vince anche l’oro tricolore dei 100 T42 con 15.26 davanti alla compagna di podio di Rio, Monica Contrafatto. La velocista del Paralimpico Difesa realizza il suo personal best di 15.65 abbattendo di 21 centesimi il risultato che aveva fatto registrare al Grand Prix di Rieti. Dall’inizio dell’anno il bronzo dei Giochi brasiliani è riuscita a migliorarsi di oltre mezzo secondo, per l’esattezza di 55 centesimi. Sarà sicuro spettacolo tra le due sprinter al Golden Gala di Roma dove l’8 giugno sfideranno avversarie europee quotate nella gara più veloce. Nel lungo, ma per la categoria T11, è Arjola Dedaj (Fiamme Azzurre) a riscrivere il nuovo record italiano di 4,71, conquistando 4 utili centimetri rispetto al suo limite precedente. Non delude nemmeno la giovane lunghista Francesca Cipelli (Veneto Special Sport) che alza ripetutamente l’asticella tra le T37 guadagnando all’ultimo salto 30 incredibili centimetri rispetto alla stagione outdoor del 2016 con il record di 4,03 (con risultati intermedi di 3,80 e 3,82). È stato anche il giorno di Giuseppe Campoccio (Paralimpico Difesa) che conferma il suo buon momento di forma con il doppio primato nel disco e peso F33. Nel disco ha effettuato cinque lanci sopra la sua migliore prestazione assoluta di Rieti facendo cadere l’attrezzo a 25,70, mentre nel peso ha eguagliato la misura da primato di 10,42 di un mese fa. In pista, Andrea Lanfri (Atletica Virtus Cassa di Risparmio di Lucca) è campione d’Italia dei 400 T43 e ritorna primatista assoluto con 56.34. È doppio record italiano T35 per Marco Baldini (Acli III millennio) che ferma il cronometro a 15.33 nei 100 mentre sul giro di pista il tempo è di 1:17:75. Nei 1500 nuovi limiti tricolori per Bianca Marini (Anthropos Civitanova) tra le T35 che corre in 8:25:01 e per Fabrizio Vallone (Parco Sport Altofonte) per i T20 - disabilità intellettiva relazionale - in 4:18:27. Negli altri concorsi Carmela Marino (Handy Sport Ragusa) fissa il nuovo primato assoluto a 7.41 di disco F32 e primo posto nel disco e nel peso F55 per la veterana dei lanci Carmen Acunto (Sempione 82). Domenica 4 giugno dalle 23.55 sintesi della seconda e ultima giornata di gare su Rai Sport + Hd.
immagine
(AGMnews) - Isernia, 05 giu. Prestazione strepitosa per Assunta Legnante nella giornata di chiusura dei Campionati Italiani Paralimpici di Atletica leggera. La campionessa paralimpica sfiora per soli 17 centimetri il suo attuale record mondiale di 17,32 nel getto del peso F11. La lanciatrice dell’Anthropos Civitanova è già in condizioni ottimali ad un mese dall’appuntamento iridato di Londra dove spera di poter dire nuovamente la sua. La primatista del mondo trova la  misura migliore di 17,15 già al primo tentativo con le successive prove sempre superiori a 16,51. La Legnante è soddisfatta: “Da novembre ho ricominciato ad allenarmi seriamente dopo i miei problemi di schiena degli ultimi due anni. Sto finalmente ripartendo dai 17 metri ma ancora c’è tanto lavoro da fare per Londra. Sono andata vicina al record mondiale e so che se vado avanti già al primo lancio, ammazzo la gara subito. Ora manca la qualità per arrivare a misure ancora più ragguardevoli”. Gli Assoluti di Isernia fanno registrare altri tre record italiani, oltre agli undici realizzati ieri. I 200 metri regalano il primato a Giandomenico Sartor (Veneto Special Sport) che con 27.05 migliora il suo precedente limite T54 di 20 centesimi. È invece tripletta in due giorni per Marco Baldini (Acli III Millennio) che nella categoria T35 ottiene la migliore prestazione assoluta dei 200 a 33.11 dopo quelle nei 100 e 400 della giornata inaugurale. Nei lanci è invece Francesca Cavalieri (Handy Sport Ragusa) a firmare il nuovo record tricolore di 10,08 nel giavellotto F57, 11 centimetri in più rispetto alla misura realizzata nel 2016 a Rieti. Il Presidente della FISPES Sandrino Porru è entusiasta degli esiti di questi Campionati: “ Sono molto soddisfatto di aver trovato qui in Molise una realtà fertile, accogliente e capace di dare attenzione al movimento paralimpico. Questo è il primo passo per promuovere l’Atletica paralimpica in un territorio che ha saputo dimostrare una grande sinergia tra tutti gli enti pubblici coinvolti. Dal punto di vista tecnico sono piacevolmente sorpreso di aver trovato atleti già pronti a rappresentare l’Italia ai Mondiali di Londra e di aver visto tanti giovani migliorare i loro personali. Tutti sono riusciti a dare un messaggio importante ai ragazzi con disabilità che sono stati spettatori negli spalti e che ci hanno seguiti in televisione da casa”.
I Campionati Italiani Paraolimpici si terranno sabato 3 e domenica 4 giugno presso lo stadio Lancellotta di isernia
immagine
(AGMnews) - Isernia, 02 giu. C’è grande attesa ad Isernia per i Campionati Italiani Paralimpici di Atletica leggera in programma sabato 3 e domenica 4 giugno. A fare da cornice ai primi Assoluti paralimpici organizzati in territorio molisano sarà lo Stadio Comunale Lancellotta che accoglierà 115 atleti di 34 società sportive provenienti da tutta Italia. La manifestazione realizzata dalla FISPES in collaborazione con il club Nuova Atletica Isernia metterà in palio i titoli italiani di corsa, salti e lanci nell’ottica dell’ottenimento dei minimi di qualificazione in scadenza il 5 giugno per i Mondiali di Londra del 14-23 luglio. Tra gli iscritti brillano le stelle di Martina Caironi (Fiamme Gialle) e Assunta Legnante (Anthropos Civitanova), entrambe atlete-simbolo della Nazionale italiana con i loro due ori alle Paralimpiadi di Londra 2012 e Rio 2016 rispettivamente nei 100 T42 e nel getto del peso F11. Ieri, la velocista bergamasca era al meeting di Parigi-Charlety, tappa del circuito World Para Athletics Grand Prix, dove ha fatto un debutto coi fiocchi da 15.05. La campionessa paralimpica del peso si era invece già messa in evidenza al Grand Prix di Rieti con la misura di 16,95, a soli 37 centimetri dal suo record iridato. Nei 100 T42 figurerà il bronzo ai Giochi brasiliani Monica Contrafatto (Paralimpico Difesa), mentre in campo maschile ai blocchi di partenza dello sprint T44 sarà presente il bronzo europeo dei 400 T44 Emanuele Di Marino (Fiamme Azzurre). Per la categoria T43 corre per l’oro il primatista assoluto Andrea Lanfri (Atletica Virtus Cassa di Risparmio di Lucca) dopo il record italiano di 11.64 sui 100 di Rieti. Nel lungo T11 c’è Arjola Dedaj (Fiamme Azzurre), che con il 4,67 realizzato al meeting di Barcellona un paio di settimane fa è entrata ai primi posti del ranking mondiale stagionale. Ai lanci parteciperà Giuseppe Campoccio (Paralimpico Difesa), in forma smagliante dopo il passaggio di categoria funzionale da F34 a F33 e le tre migliori prestazioni tricolori di Rieti ottenute nel disco, peso e giavellotto. In occasione della conferenza stampa di presentazione della manifestazione svoltasi in tarda mattinata al Comune di Isernia il Presidente della FISPES Sandrino Porru ha dichiarato: “E’ una grande emozione ricevere il calore e l’accoglienza che ci state dimostrando qui in Molise. L’obiettivo di una Federazione è di diffondere la propria attività in modo capillare ed Isernia è riuscita a muovere i primi passi con l’affiliazione di una prima società sportiva paralimpica e l’impegno ad organizzare questi importanti Campionati. Anche grazie al prezioso contributo della RAI che seguirà gli Assoluti in diretta, tutti potranno vedere all’opera i nostri atleti di spicco in vista di Londra. Loro, come tutti gli altri atleti che saranno qui, sono portatori del messaggio per cui la disabilità è una scuola di vita dove, chi la incontra, rinasce come una persona nuova. Il contributo dell’Amministrazione locale, regionale, della Prefettura e del CIP Molise nell’organizzazione di quest’evento è stato fondamentale e rappresenta una vera opportunità di integrazione, di crescita personale e di abbattimento delle barriere architettoniche che darà tanti benefici a questa comunità anche nel futuro”. Il Sindaco di Isernia Giacomo D’Apollonio sottolinea il grande coinvolgimento della città: “Siamo felici ed orgogliosi di ospitare una manifestazione di questa portata. Abbiamo desiderato tanto quest’evento paralimpico che è il più grande mai organizzato in Molise. Sarà un’importante vetrina nazionale che porterà l’immagine più bella del nostro territorio all’esterno”. I Campionati Italiani saranno seguiti in diretta TV e streaming dalla RAI nell’ambito dell’accordo tra RAI e Comitato Italiano Paralimpico con il seguente programma:
 
-      sabato 3 giugno, diretta Rai Sport + Hd dalle 9.30 alle 11.45 e dalle 16.50 alle 18.25
 
-      domenica 4 giugno differita Rai Sport + Hd dalle 23.55 per 1h30
 
Programma orario 


 

SABATO mattino

Atleti

9,15

10000m

 

9,15

Peso 32-34  M

Campoccio

9,15

Disco  11-13; 35-38; 40-46  F

 

10,00

Peso 32-34  F

 

10,15

Giavellotto  52-57 M

 

10,30

100m

Caironi, Contrafatto, Lanfri, Di Marino

10,45

Disco  11-13; 35-38; 40-46  M

 

11,00

Disco 51-57 F

 

             

 

SABATO pomeriggio

Atleti

16,00

Giavellotto  11-13; 35-38; 40-46  M/F

 

16,15

Disco  32-34  F

 

16,30

Lungo 11-12 M/F

Dedaj

16,00

Peso  35-38  M/F

 

16,45

Disco  32-34  M

 

17,00

400m

Di Marino, Lanfri

17,15

Peso  52-57  F

 

17,00

Disco  51-57  M

 

17,30

Lungo   M/F

 

18,00

1500m

 

 

 

DOMENICA

Atleti

9,15

5000m

 

9,15

Peso  11-13; 40-46  M

 

9,15

Peso  52-57  M

 

9,15

Clava  31-32-51  M/F

 

9,15

Giavellotto  33-34  M

Campoccio

10,00

Giavellotto  52-57  F

 

10,15

200m

Di Marino, Lanfri

11,00

Peso  11-13; 40-46  F

Legnante

11,15

800m

 

 

Il Torneo del Borgo in onore del compianto uomo di sport isernino si farà presso l'impianto sportivo di Fornelli
immagine
(AGMnews) V.G. - Fornelli (IS), 31 mag. Sarà ricordato ancora una volta Mr. Tonino Biasella   grande appassionato di calcio a cui ha dedicato gran parte della sua vita, allenando tantissimi giovani del vivaio calcistico della Us Fraterna .. E' stata organizzata per lui  la seconda Edizione, della manifestazione  che si chiama " Torneo del Borgo – Memorial Tonino Biasella",   riservato  proprio alla Categoria Pulcini per ricordare nel modo migliore la sua figura nel Calcio Isernino che tanto ha dato ad intere generazioni della   Città di Isernia.   Cosi  il Presidente della Us Fraterna di tanti anni, Renato Ruggero illustra la manifestazione: "Tonino Biasella, lo ricordiamo in un luogo che sembra si sia fermato nel tempo, dove le bellezze di uno dei borghi più belli d’Italia s’incontrano con le grida di gioia di bambini che giocano al calcio, il modo che certamente piacerà a Tonino che ci guida da lassù. Fornelli, con l’ospitalità di quella comunità, con il patrocinio della manifestazione da parte di quel Comune e con l’impegno di tutti noi della Fraterna, sarà per una giornata, dalle ore 9,00 alle ore 18,30, passerella dei piccoli calciatori di otto squadre di Società di Calcio proveniente per la maggior parta da regioni limitrofe, e tra queste i pulcini di un prestigioso club di Serie A, l’A.S. Roma. Trascorreremo una sana giornata di calcio giovanile, tra il bello e civettuolo impianto in erba sintetica, proseguiremo con un conviviale nei pittoreschi ristoranti del centro storico, vere locande dell’epoca, e concluderemo l’evento nei bellissimi vicoli e piazze medioevali delle mura di cinta del borgo, dove tra giochi popolari di quell’epoca si materializzeranno, come per incanto, personaggi in costume che racconteranno brevi fiabe di un tempo passato, e premieranno tutti i bambini presenti, senza classifiche dei vincitori, perché a vincere saranno tutti."
L'evento sportivo si terrà presso lo stadio comunale Lancellotta
immagine
(AGMnews) - Isernia, 27 mag. Isernia sarà la sede di svolgimento dei Campionati Italiani Paralimpici di atletica leggera, che si terranno il 3 e il 4 giugno. Un evento che vedrà impegnati circa 150 atleti provenienti da tutta la penisola, che si confronteranno sul terreno dello Stadio Lancellotta. La città si prepara ad accogliere anche l’indotto legato allo svolgimento dei campionati, organizzati in collaborazione con la NAI (nuova Atletica Isernia) e con la FISPES (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali). «È motivo di grande orgoglio per la nostra amministrazione – ha dichiarato l’assessore allo sport del Comune, Antonella Matticoli – poter ospitare una manifestazione di così alto prestigio. A tal fine, ci siamo adoperati, già da qualche mese, affinché il nostro stadio e tutti gli impianti sportivi, dopo opportuni interventi di restyling, fossero pronti per le gare. Ma non è solo questo il lavoro che stiamo portando avanti, poiché attendiamo - ha aggiunto Matticoli – circa 500 persone tra atleti, membri delle società sportive, amici, familiari e simpatizzanti. Pertanto, dobbiamo essere pronti; infatti, l’amministrazione comunale ha da tempo contattato le strutture ricettive della zona, invitandole ad adeguarsi per ospitare persone con disabilità». «Ci aspettano due straordinarie giornate di sport, dense di emozioni e divertimento sia per gli atleti che calcheranno i nostri impianti, sia per le tante persone che vorranno supportarli dagli spalti. Colgo l’occasione per ringraziare il presidente della FISPES, Stefano Ciallella, il presidente del CIP Molise, Donatella Perrella, e tutti i membri della NAI per la collaborazione, l’impegno e anche la grande opportunità che ci hanno consentito di cogliere. Per sensibilizzare le nuove generazioni, inoltre, abbiamo coinvolto le scuole. Non mi resta che invitare tutti a partecipare a quello che può legittimamente definirsi l’esempio del trionfo dello spirito umano sulle avversità – ha concluso l’assessore Matticoli –. In un momento di grande ribalta per tutto lo sport pentro, il confronto e lo stimolo di grandi nomi nazionali e internazionali non può che configurarsi come il definitivo collante tra atleti e appassionati di sport, tra giovani e bambini. Una festa di tutti, insomma, che siamo lieti di avere in casa nostra». Tutto è pronto per trasmettere un grande messaggio di sport e di umanità ai tanti che vorranno assistere alle prestazioni di questi strepitosi atleti.
A parziale difesa c’è da sottolineare che nei primi minuti della gara si è infortunato il promettentissimo giovane del calcio molisano Marco Milanese.
immagine
(AGMnews) - S.Antimo (NA) - V.G.  09 Apr.  Doveva essere per il Napoli la gara del  suo rilancio nel campionato primavera. Infatti se solo avesse battuto il Milan lo avrebbe potuto raggiungere  in classifica e avere la possibilità  di giocarsi i play off. Cosi non è stato. Il Napoli sin dalle prime battute si è lasciato dominare dagli ospiti non avendo quasi mai tenuto palla ed  impostare cosi trame di gioco  idonee a perforare la difesa dei loro pari età.  Nulla ha potuto oggi l’evanescente  attacco del Napoli che ha messo in mostra uno spento Zerbin. Dopo essere andati in svantaggio con una rete più o meno fortunosa del rossonero Zucchetti, gli azzurri partenopei  nella ripresa tentano di raddrizzare il risultato  costringendo il Milan nella propria metà campo, ma dopo  un paio di occasioni da goal mancati, i partenopei soccombono con il più classico dei contropiede finalizzato da Hadziosmanovic . Da metà terreno di gioco infatti con un tiro calibrato,  scavalca il portiere Marfella in quel momento fuori dall’area di rigore. E’ un Napoli  baby da rivedere con Mr Saurini   che sicuramente in futuro dovrà prendere le opportune misure soprattutto  per migliorare la grinta di qualcuno dei suoi, spesso emarginato dallo sviluppo del gioco.

FORMAZIONI  
NAPOLI: Marfella; Schiavi, Esposito, Milanese, D'Ignazio; Acunzo, Otranto, Basit; Liguori, Russo, Zerbin. A disp.: Schaeper, Mazzella, Granata, De Simone, Calabrese, Ritieni, Gaetano, Della Corte, Napolitano, Riccio. All.: Saurini. 
MILAN: Guarnone, Hadziosmanovic, Zucchetti, Bellodi, El Hilali, Altare, Torrasi, Zanellato, Cutrone, Modic, Tsadjout. A disp.: Del Ventisette, Acuna, Bellanova, Gabbia, De Piano, Zhikov, Pobega, Forte, Sinani. All.: Nava. 
ARBITRO: Natilla di Bitonto della CAN PRO
Succede a Ulisse Di Giacomo - Enorme soddisfazione per lei
immagine

(AGMnews)  V.G. Isernia, 23 Mar.   Elisabetta Lancellotta, consigliere comunale  di  Isernia,   diventa  delegata provinciale del CONI di Isernia  cimentandosi cosi, anche se a  distanza di tempo, a fare quanto di eccellente  fatto dall’indimenticato  padre Mario per lo sport a Isernia e  provincia. “Intendo esprimere la mia gratitudine al Presidente Regionale del CONI, Guido Cavaliere, per avermi nominato nuovo Delegato Provinciale del CONI di Isernia, per il quadriennio olimpico 2017/2020. Ringrazio, inoltre, chi, con un lavoro ventennale, mi ha preceduto in questo ruolo, il Sen. Ulisse Di Giacomo; ed infine, ma non certo per importanza, voglio dire grazie alle Federazioni, alle Discipline Associate, agli Enti di Promozione e alle Società Sportive che hanno condiviso la mia candidatura a primo rappresentante dello sport provinciale. Ricoprirò questo incarico e affronterò questa nuova sfida con la passione che ho per lo Sport e con l’affetto che mi lega al territorio della Provincia di Isernia. Riportare gli organismi territoriali con i suoi atleti, tecnici e dirigenti, al centro della vita e del movimento sportivo quotidiano sarà mio obiettivo prioritario, incrementare la promozione sportiva, l’impegno nel sociale e la collaborazione con il mondo della Scuola la mia dedizione giornaliera.

 

La sezione arbitrale di corso risorgimento, batte tutti i record in materia di numero di suoi Associati iscritti.. portandolo a 162
immagine
(AGMnews) - Isernia, 19 Feb.   Un modo di fare sport. Un modo per formare il carattere , la personalità  e un modo per fare aggregazione per un giovane.  Essere arbitro di calcio!  Dafina Alimi, Alex Arcaro, Domenico Bianco, Francesco Caniglia, Brian Caruso, Paola Caruso, Luca Colantuono, Attilio Del Corpo, Nicandro Di Nardo, Caterina Di Palma, Gabriele Di Pasquale, Serena Falasca, Geremia Fazzini, Giulio Fiocca, Michelangelo Florio, Riccardo Florio, Luca Forte, Riccardo Gentile, Zana Kryezi, Luigi Lomastro, Mattia Mastroiacovo, Ernesto Papa, Mario Rascato, Benedetto Ricci, Alex Rongione, Ezio Roselli, Denise Rossi, Marco Santilli, Lorenzo Scarano, Nicola Scarano, Ludovica Spina, Antonio Stinziani, Fabrizio Tarquinio, Nicandro Visocchi e Filippo Volpe. Questi i nomi dei trentacinque nuovi arbitri di calcio che hanno superato gli esami finali dopo un lungo iter fatto di corsi e insegnamenti tenuti da Associati  più esperti . Questi nuovi arbitri insieme agli altri giovani arbitri dell’OTS (Organo Tecnico Sezionale) hanno affrontato il raduno di metà stagione che, da un lato ha verificato l’andamento tecnico e atletico degli arbitri più esperti, dall’altro ha immesso  negli organici del presidente Domenico De Falco i 35 nuovi fischietti, risultati idonei negli esami abilitanti, sostenuti a dicembre. Una squadra pronta e attiva, sotto lo sguardo attento del neo componente del comitato nazionale AIA, Stefano Archinà, insediato nel nuovo ruolo dopo le elezioni dello scorso 24 settembre. Archinà ha potuto apprezzare il metodo di lavoro della squadra pentra e di come gli sforzi profusi negli anni stiano portando ottimi risultati. Durante i test atletici, allo stadio “Mario Lancellotta” i tempi fatti registrare sono stati molto soddisfacenti, soprattutto per i neo immessi.  «Devo fare un ringraziamento particolare – dice De Falco – ai dirigenti scolastici di alto profilo e valore che hanno capito l’importanza che porta con sé il corso arbitri e ci hanno aperto le porte delle loro scuole. Parlo dell’istituto “Teofilo Patini” di Castel di Sangro dove la preside, la prof.ssa Cinzia d’Altorio, si è dimostrata più che collaborativa e assolutamente entusiasta di proporre ai suoi ragazzi un progetto di educazione sportivo-culturale che affonda le radici nel gioco del calcio ma anche nella cultura della legalità e del rispetto delle regole. Oltre Castel di Sangro, altro comune di riferimento è stato Venafro. Qui la collaborazione con l’istituto “A. Giordano”, dura da diversi anni e permette anche ai ragazzi di Venafro e limitrofi di avvicinarsi a questo mondo di sport e di cultura. La preside dell’istituto la prof.ssa Rossella Simeone, con la collaborazione del vicepreside, prof. Marco Fusco, ha aperto le porte agli arbitri di Isernia in un progetto duraturo e significativo per il centro molisano. Infine, Trivento: un comune molto attivo nel panorama culturale. Anche qui nulla sarebbe stato possibile senza la volontà dei dirigenti scolastici di aprire le loro porte al mondo arbitrale. La preside, prof.ssa Maddalena Chimisso, ha permesso l’effettuazione del corso direttamente nell’istituto triventino, evitando ai giovani aspiranti la trasferta a Isernia per seguire le lezioni. Educare ragazzi, formati al servizio, al rispetto delle regole e del vivere civile è una virtù. Ecco perché il presidente dell’AIA, Marcello Nicchi, ha voluto così fortemente una convenzione con il MIUR, al fine di poter entrare nelle scuole e far vedere ai ragazzi, con i loro occhi, cosa sia l’AIA, chi siano gli arbitri e cosa voglia dire “diventare arbitro”. Questa convenzione, negli anni, ha permesso il reclutamento di ragazzi e ragazze che oggi sono pienamente immersi nel mondo del calcio. La sezione di Isernia, nel corso degli ultimi anni, è cresciuta tantissimo in numeri: 162 arbitri all’attivo è traguardo mai raggiunto finora; ma, soprattutto, abbiamo avuto una netta crescita a livello qualitativo».  che danno nuovo slancio alla sezione di Isernia. Tornando al raduno, dopo i test atletici, si sono svolti i quiz e le disposizioni tecniche presso la sede sezionale. In tarda serata sono arrivati anche tutti gli altri associati sezionali per ascoltare la riunione con Archinà che, ringraziando Isernia per la sua ospitalità, ha ascoltato tutti gli interventi e le proposte venute dagli arbitri isernini per “un’AIA migliore”. 
Durante la riunione sono stati premiati i vincitori della patente a punti dell’arbitro: un’idea nata da alcuni consiglieri che prevede l’attribuzione di punti ai vari associati per tutte le positività riscontrate (presenza alle riunioni, partecipazione agli allenamenti, accettazione delle gare, eccetera) ma anche la decurtazione di punti per le negatività (rifiuti ingiustificati, assenze alle riunioni, assenze al polo atletico, eccetera). Un modo per stimolare maggiormente i ragazzi a comportamenti corretti, sportivi e professionali sin dai primi passi in questa associazione. Sul podio Aurelio Mazzocco, primo classificato, seguito da William Turcinovic e da Tonino Ricci ai quali è stato consegnato del materiale tecnico della Diadora messo a disposizione dalla sezione. Dunque, grande soddisfazione di De Falco, presidente della sezione, per questi numeri e questi risultati: «Siamo soddisfatti di quanto abbiamo fatto finora e di quanto potremo ancora fare per i nostri arbitri a livello di qualità e professionalità. Oggi, la visita di Archinà ha dato spessore a questo raduno e, sono certo, che conserverà un bel ricordo della città di Isernia, della nostra sezione e dei suoi associati, nella speranza che possa confermare al presidente Marcello Nicchi quanto di buono si stia facendo per la crescita arbitrale nella nostra provincia. Non ci fermiamo qui: i prossimi mesi vedranno la presenza di altri amici del settore tecnico e di un arbitro di fama internazionale; poi, ancora, la commissione della CAN BS (commissione del beach soccer, ndr) che verrà nei prossimi mesi a Isernia; ricordo che ne fa parte il nostro Gionni Matticoli, arbitro internazionale». A tal proposito, Gionni partirà in questi giorni per le Bahamas, le meravigliose isole nell’Oceano Atlantico, dove sarà l’unico arbitro italiano a dirigere le gare della 2017 CONCACAF Beach Soccer Championship, l’antipasto centro-americano della prossima coppa del mondo di beach soccer che si terrà proprio nell’arcipelago dell’America Centrale dal prossimo 27 aprile. Gare di qualificazione al mondiale per le squadre partecipanti e, ovviamente anche per Gionni che tenterà di bissare la direzione della finale, come accaduto nella scorsa edizione della competizione in Portogallo, nel 2015.  «Infine – chiude De Falco – abbiamo riaperto le iscrizioni per il nuovo corso arbitri che dovrebbe iniziare tra qualche giorno. Ne approfittiamo per invitare chiunque ad iscriversi tramite la nostra pagina Facebook o sito web. In questa sezione non si può che crescere e migliorare. E di ciò ne siamo davvero orgogliosi».
Inizio
<< 10 precedenti
Armando Caramanica Editore SrlS Contrada Colle delle Api snc 86100 Campobasso Italia P.iva 01723130702 armandocaramanicaeditore.srls@workpec.it
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact