Tag Titolo Abstract Articolo
Al vaglio un’eventuale ipotesi di reato per interruzione di pubblico servizio
immagine

(AGMnews) - Isernia 03 Apr.  Ad Isernia, una pattuglia di militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia, è intervenuta presso la stazione ferroviaria del capoluogo Pentro, su richiesta del capotreno della linea ferroviaria Isernia-Campobasso,  poiché un cittadino extracomunitario,  pretendeva di salire sul treno nonostante fosse privo del previsto biglietto. Solo all’arrivo dei Carabinieri,  l’uomo regolarizzava la propria posizione acquistando il titolo di viaggio. La vicenda ha comunque causato un lievissimo ritardo della partenza del treno,  motivo per il quale i Carabinieri stanno vagliando la consistenza  di un’eventuale ipotesi di reato per interruzione di pubblico servizio a carico dell’immigrato.

Sulle dimissioni da componente della Commissione elettorale comunale- In allegato tutti i nomi degli scrutatori prossimo 22 aprile
immagine
(AGMNews) -  Isernia, 29 Mar.  In relazione alle dimissioni del consigliere Tonino Antenucci da componente della Commissione Elettorale Comunale di Isernia, il sindaco Giacomo d’Apollonio, quale presidente della medesima Commissione, ha inteso fare alcune precisazioni. «La nomina degli scrutatori – ha ricordato d’Apollonio – avviene secondo tassativa disposizione normativa che prevede l’istituzione di un Albo degli Scrutatori, al quale possono iscriversi, nel Comune di residenza, coloro che possiedono specifici requisiti, il principale dei quali è il godimento dell’elettorato attivo e passivo. La legge prevede, altresì, che la nomina degli scrutatori sia demandata alla Commissione Elettorale Comunale (CEC) e che la designazione degli stessi avvenga all’unanimità. Nel caso non si raggiunga l’unanimità – circostanza che, è bene precisarlo, a Isernia si è puntualmente verificata –, è possibile individuare un’altra procedura per giungere alle nomine. La procedura alternativa, così come ribadito con specifico parere della Direzione Centrale dei Servizi Elettorali, è quella del sorteggio. Il sistema del sorteggio è certamente più democratico rispetto alla scelta dei nominativi stabilita discrezionalmente dai singoli Commissari; e lo è stato ancor di più nell’ultima riunione della CEC di Isernia, poiché di tale Commissione fanno parte due candidati alle prossime elezioni regionali, i quali, se avessero effettuato la nomina senza ricorrere al sorteggio, avrebbero probabilmente dato adito a spiacevoli illazioni».  «Per quanto concerne il nostro Comune – ha aggiunto il sindaco –, durante il periodo in cui l’Ente era retto dal commissario straordinario Saladino, la CEC stabilì di procedere, in caso di consultazioni elettorali, alla nomina degli scrutatori con il “metodo del sorteggio informatico”, ossia far scegliere da un computer, in maniera casuale, i nominativi degli scrutatori, estraendoli dal relativo Albo. Tale procedura, come già chiarito, non lascia spazi alla discrezionalità dei componenti della CEC e assicura anche una effettiva turnazione fra i nominati; infatti, gli scrutatori selezionati in occasione delle recenti elezioni parlamentari sono stati del tutto diversi rispetto agli scrutatori scelti per le imminenti elezioni regionali. Va, però, evidenziato che l’alto numero di iscritti all’Albo, che sono quasi 1800, crea costante difficoltà poiché non pochi sorteggiati rinunciano successivamente alla nomina per l’assenza d’un reale interesse all’incarico, rendendo necessaria la loro sostituzione, con conseguenti complicazioni. Tale problema mi ha indotto, nello scorso mese di febbraio, a invitare costoro, purtroppo senza esito, a chiedere la cancellazione dall’Albo, che è il solo modo per ridurlo e per garantire in futuro maggiori probabilità di poter essere sorteggiato a chi, al contrario, ha un effettivo interesse e bisogno a ricoprire la funzione». «Tutto ciò chiarito – ha proseguito d’Apollonio –, sebbene in linea di principio e di motivazione sociale la proposta del consigliere Antenucci può ritenersi condivisibile o almeno valutabile, essa appare impraticabile per quanto tassativamente stabilito dalla legge e per l’assoluta mancanza di unanimità, giacché anche a voler considerare legittimo che un componente della CEC suggerisca ulteriori criteri per la nomina degli scrutatori, egli non può certamente imporli agli altri componenti, i quali, nel caso di Isernia, restano invece favorevoli al metodo del sorteggio informatico. Pertanto, – ha concluso il sindaco – mi auguro che il commissario Antenucci riconsideri le proprie dimissioni e le ritiri. Lui si è sempre distinto per l’impegno con cui svolge il proprio ruolo e per la particolare attenzione alle necessità dei cittadini. Lo ritengo un importante esponente della maggioranza e un validissimo consigliere comunale».
Il componente e consigliere comunale di Isernia sostiene che gli scrutatori debbano essere scelti in primo luogo tra i disoccupati.
immagine
(AGMnews - Isernia 27 Mar.   Ieri mattina si è riunita la Commissione Elettorale Comunale di Isernia (Presieduta dal Sindaco d'Apollonio e  composta da altri due componenti, (Giovancarmine Mancini e Tonino Antenucci), allo scopo di procedere alla nomina degli scrutatori che saranno destinati agli uffici elettorali di sezione in occasione delle elezioni regionali che si svolgeranno domenica 22 aprile. Al termine della riunione, uno dei tre membri effettivi della Commissione, il consigliere comunale Tonino Antenucci, si è dimesso a causa di dissensi circa i criteri di nomina. 
«Ho preso tale decisione – ha detto Antenucci – poiché, nonostante i miei ripetuti solleciti sull’opportunità di nominare gli scrutatori attraverso parametri selettivi che potessero premiare i candidati che versano in particolari situazioni di disagio economico, nulla è stato fatto in tal senso. Lo scorso 19 febbraio – ha aggiunto – ho inviato una lettera al presidente della Commissione Elettorale Comunale e agli altri due consiglieri comunali che, come me, ne sono componenti effettivi. Con tale nota, ho dapprima evidenziato come la Commissione operi la scelta degli scrutatori attraverso un sorteggio fra tutti gli iscritti al relativo Albo, senza meccanismi di rotazione e di premialità per chi si trova in uno stato di disoccupazione o inoccupazione, e ho poi rappresentato l’opportunità di prevedere dei criteri volti a favorire i cittadini che versano in uno stato di disagio economico, come è stato fatto in molti Enti che hanno già indirizzato così l’operato delle Commissioni Elettorali. Nel contempo – ha continuato il consigliere Antenucci – ho consegnato alla responsabile dell’ufficio elettorale (Caterina Tromba) la bozza d’un Codice di Autoregolamentazione per la nomina degli scrutatori iscritti all’Albo. Questa bozza prevede l’individuazione attraverso il sorteggio con l’applicazione dei principi prima indicati, giacché, purtroppo, si è consolidato uno stato di crisi occupazionale che tutti i giorni mette a dura prova i cittadini, e la nomina degli scrutatori secondo l’attuale sistema non tiene conto in alcun modo dello stato finanziario di coloro che sono iscritti all’Albo, né di un’equa turnazione. Non a caso, con l’avvicinarsi dei periodi in cui si vota, molti cittadini si recano all’ufficio elettorale per chiedere l’iscrizione all’Albo degli scrutatori, segnalando anche il proprio stato di disoccupazione e la conseguente aspirazione a poter essere nominati. A mio giudizio – ha proseguito Antenucci – l’amministrazione comunale ha il dovere di rivolgere, nei confronti delle categorie più disagiate, tutte le attenzioni possibili atte ad alleviare gli stati di difficoltà economica e sociale». Viepiù, con la lettera del 19 febbraio, Antenucci chiese che la Commissione Elettorale Comunale fosse urgentemente convocata per individuare, sempre nell’ambito del sorteggio, alcuni criteri oggettivi di nomina degli scrutatori; criteri che tengano conto principalmente dello stato lavorativo e della condizione reddituale di coloro che manifestano la disponibilità a svolgere tale compito, favorendo, tra gli iscritti, innanzitutto coloro che hanno dimostrato di non svolgere alcuna attività lavorativa o che abbiano un reddito precario. Solo in caso di posti residui – secondo Antenucci – si dovrebbe procedere alla individuazione di ulteriori scrutatori, sorteggiandoli tra i nominativi degli altri iscritti all’Albo.
«Chiesi,  inoltre, – ha concluso Antenucci – che la Commissione Elettorale Comunale discutesse e approvasse, in tempi brevi, il nuovo Codice di Autoregolamentazione, onde giungere ad una sua applicazione in occasione delle elezioni regionali. Ma ciò non è avvenuto. Pertanto ho deciso di rassegnare le dimissioni, non senza aver prima consentito di procedere alla nomina degli scrutatori secondo il consueto sistema, al fine di non ostacolare o ritardare le delicate procedure della macchina elettorale». 
Si gioca oggi ad Agnone lo spareggio per vincere il massimo campionato regionale dei dilettanti
immagine

(AGMnews)- V.G.- Isernia 17 Mar.  Sabato 17 marzo 18 - ore 15:00 al Civitelle di Agnone scendono in campo le due big del campionato d’eccellenza molisana. Le  incontrastate leaders  del girone, si giocano il campionato. Se l’Isernia esce imbattuta  al 99% l’anno prossimo giocherà il campionato di serie D dove si comincia a parlare di professionismo. Le formazioni schierate dai rispettivi  allenatori Grossi  e Di Rienzo sono altamente gasate. Da settimane stanno preparando la gara perché sanno che la   posta in palio è altissima. Dai teams, giungono notizie che i giocatori sono al top   fisicamente e  mentalmente.  Da parte loro  ci sono     da indovinare trame di gioco, schemi  e soprattutto concentrasi psicologicamente all'approccio con la gara. . Gara  che  sarà seguita  dai media e sopratutto da un  foltissimo numero  di spettatori che riempirà  le  tribune dello stadio.  A Dirigere  il match clou  è stato designato dalla  CAI,  l'arbito Gabriele Pette  provemiente da Bologna  con assistenti arbitrali   Gianluca Farina e Nicola Bibbo della sezionedi Campobasso.

Polemiche sui nominativi sorteggiati. Giovani e meno giovani seppure iscritti nell’ albo degli scrutatori da decenni, si dicono mai estratti.
immagine
AGMnews - Isernia, 14 Feb.  In data 12 febbraio us si è riunita la commissione elettorale del Comune di Isernia presieduta dal Sindaco, Giacomo d’Apollonio, e composta dai consiglieri comunali Vittoria Succi, Tonino Antenucci e Giovancarmine Mancini, con  Segretario Caterina Tromba. La  Commissione , in seduta pubblica, ha provveduto alla nomina degli scrutatori che andranno a formare i seggi elettorali in vista delle prossime elezioni politiche del 4 marzo 2018 (verbale n. 10 del 12/02/2018). Il   criterio di nomina adottato all’unanimità dai componenti la CEC è stato fissato nel sorteggio informatico, gestito dal sistema Maggioli, e il sorteggio è stato eseguito tra tutti coloro che attualmente risultano iscritti all’Albo degli Scrutatori, al fine di evitare qualsivoglia forma di favoritismo o privilegio fra gli innumerevoli aspiranti e soprattutto per garantire la massima trasparenza e le pari opportunità. Tuttavia, al fine di limitare quanto più possibile eventuali polemiche o fraintendimenti che da sempre accompagnano la formazione dei seggi che sembrerebbero “..essere formati sempre dalle stesse persone..”, la Commissione Elettorale informa che concorrono alla formazione dei seggi elettorali non solo gli scrutatori nominati con sorteggio da quest’ultima ma altresì i Presidenti di Seggio, la cui nomina è di specifica competenza della Corte d’Appello di Campobasso secondo criteri propri. Ciascun Presidente di seggio ha poi, la facoltà di indicare, a sua volta e in piena autonomia, una persona di sua totale e completa fiducia che andrà a ricoprire la carica di segretario del seggio elettorale e che dovrà coadiuvare il Presidente di seggio nello svolgimento del suo incarico. Preso atto dell’elevato numero di iscritti all’Albo degli scrutatori del Comune di Isernia ( attualmente pari a n. 1764) e al numero notevole di rinunce che spesso seguono le nomine a scrutatore, la Commissione Elettorale Comunale con l’occasione invita tutti coloro che, seppur ancora iscritti nell’albo medesimo e che non abbiano più un reale interesse a rivestire tale incarico, a presentare apposita domanda scritta di cancellazione dall’albo da indirizzare via mail, con pec o semplicemente a mano all’ufficio elettorale del Comune di Isernia. La riduzione del numero degli iscritti dell’albo in questione in seguito alle cancellazioni garantirebbe per il futuro maggiori probabilità di poter essere sorteggiato a coloro i quali, al contrario, hanno un “reale interesse” a ricoprire tale funzione.
 
Cliccare sul sottostante link pdf per leggere i nominativi degli scrutatori
Ottima performance dell artista condita dalla perfetta organizzazione della Fondazione M.C.
immagine
(AGMnews) - Isernia, 12 Feb.  Sold out in pochi giorni, un concerto strepitoso, Massimo Ranieri ha incantato l'Auditorium "Unità di Italia" di Isernia stracolmo di fan davvero entusiasti per lo spettacolo "Sogno o son desto". Grazie ad una energia coinvolgente che ha caratterizzato tutto lo spettacolo, Massimo Ranieri ha alternando recitazione e canto, ballo e teatro napoletano, musica e voce da brividi.Lo spettacolo è stato un inno alla vita, all'amore e alla speranza, un viaggio affettuoso, spettacolare e sorridente attraverso grandi canzoni, racconti particolari e colpi di teatro. La Fondazione Molise Cultura ha collezionato l'ennesimo successo. I protagonisti non sono i vincitori o le imprese degli eroi, ma i sognatori e la vita di tutti. Nel duplice ruolo di attore e cantante, Ranieri ha portato in scena a Isernia il teatro umoristico e le piú celebri canzoni napoletane, non sono mancate, accanto ai suoi successi cantati a squarciagola dal pubblico di Isernia, novità musicali e sorprese teatrali. Commovente il ricordo di Pino Daniele cosi come . Lunghi applausi nel finale per Ranieri e i musicisti che lo hanno accompagnato per un indimenticabile concerto. 
Il Cantante e attore con la sua orchestra si esibirà domenica sera all’ Auditorium.
immagine

(AGMnews) - V.G.  Isernia, 10 Feb.  Massimo Ranieri  in scena anche a Isernia domenica 11 febbraio  con lo  spettacolo " Sogno e son Desto..in viaggio” . Spettacolo da lui  ideato, scritto ed interpretato con la collaborazione di Gualtiero Peirce per quanto concerne ideazione e scrittura. Lo spettacolo fortemente voluto  a Isernia dall’ Amministrazione comunale pentra  e dalla Fondazione Molise Cultura, vedrà  sul palco dell’ Auditorium, un’orchestra live imponente, che accompagnerà l’artista nelle sue straordinarie esibizioni. Lo  show sarà  giocoso,brioso ma anche grintoso. Un’esortazione a non mollare mai. Un vero e proprio elogio alla vita  con l'aggiunta di alcune variazione dopo   il grande successo   ottenuto sulle reti   Rai per lo stesso spettacolo . Continuerà il viaggio, spettacolare, umoristico e sorridente, con le grandi canzoni,con  racconti particolari e colpi di scena. Racconti e improvvisazioni nei quali  a vincere  saranno  i sognatori che non si arrendono alla vita  quotidiana  che si affronta giorno per giorno con difficoltà e successi.  Massimo Ranieri,   artista a 360°, tra battute, aneddoti ed umorismo, farà emozionare il numerosissimo pubblico, (Auditoriurm sold out),  interpretando canzoni napoletane classiche e attuali condite tutte da parentesi cariche di sorprese. Una formula vincente che, come si diceva, ha già precedentemente riscosso   successo in tantissimi teatri italiani. Successo che lo spinge  a riproporsi e riproporlo.

Dovrà ora rispondere di detenzione illegale di sostanze stupefacenti. Dosi rinvenute sottoposte a sequestro.
immagine

(AGMnews)- Isernia, 07 Feb. I Carabinieri della Stazione di Carpinone nell’ambito di un servizio di controllo del territorio hanno fermato uno studente isernino, mentre percorreva con la propria auto una strada periferica del paese. Il giovane che era alla guida di un’auto con a bordo alcuni  suoi amici, all’atto degli accertamenti eseguiti dai militari, ha tentato di disfarsi di un involucro contenente dosi di marijuana occultandolo sotto il tappetino. L’azione però non è sfuggita ai Carabinieri che hanno recuperato e sottoposto a sequestro la droga. Lo studente dovrà ora rispondere di detenzione illegale di sostanze stupefacenti, mentre sono tutt’ora in corsa ulteriori indagini per accertare se le dosi rinvenute erano per uso personale o se destinate all’attività di spaccio. Dall’inizio del nuovo anno salgono a quindici le persone finite nelle rete dell’Arma nel corso di operazioni antidroga predisposte dal Comando Provinciale Carabinieri di Isernia, mentre sono numerose le dosi di stupefacenti di varia tipologia sottoposte a sequestro.    

Si sfidano il Tre Pini di Piedimonte Matese contro il Vastogirardi
immagine

(AGMnews) - V.G. Isernia 02 Feb. Si svolgerà il 4 febbraio 2018 presso lo Stadio “M. Lancellotta” in c.da Le Piane a Isernia la Finale di Coppa Italia, una tra le principali competizioni sportive della Lega Nazionale Dilettanti Comitato Regionale Molise, riservata alle società di Eccellenza e Promozione. Alle ore 10.30 presso il “Grand Hotel Europa” a Isernia avrà luogo la Riunione Ufficiale delle Società di Eccellenza e Promozione. A seguire, alle ore 12.00, si svolgerà un incontro Istituzionale al quale interverranno Sua Eccellenza il Prefetto Dott. Francesco Guida, il Consigliere Regionale con delega allo Sport Carmelo Parpiglia, il Sindaco Giacomo D’Apollonio e l’Assessore allo Sport Antonella Matticoli della Città d’Isernia, sede della manifestazione, unitamente ai Sindaci di Vastogirardi e Piedimonte Matese. Alle ore 15.00, verrà disputata, la Fase Regionale della Coppa Italia tra le società A.S.D. Tre Pini Matese e POL. Vastogirardi. Per la Finale è previsto lo svolgimento di due tempi da 45 minuti ciascuno; qualora al termine dei 90’ regolamentari si verificasse una situazione di parità, si procederà alla disputa di due tempi supplementari di 15 minuti ciascuno. In caso di ulteriore parità si provvederà ad effettuare 5 calci di rigore per squadra, in alternanza. Perdurando la situazione di parità, si procederà con i tiri di rigore ad oltranza (secondo quanto previsto dalle Istruzioni relative alla esecuzione dei tiri dal punto del calcio di rigore – Regola 7 delle Regole del Giuoco del Calcio). Al termine della partita si procederà alla cerimonia di premiazione sul campo. La squadra che si aggiudicherà la finale regionale della Coppa Italia Dilettanti si qualificherà alla fase nazionale della competizione che prenderà il via mercoledì 21 febbraio 2018.

Cliccare sui sottostanti  files in pdf per leggere la cronistoria della coppa Italia LND del Comitato regionale Molise

Riflettori sulla prima fase dei campionati di calcio. La sezione pentra tra le piu corpose per numeri di Associati
immagine

(AGMnews) -Isernia,01 Feb. Inizia il nuovo anno per i giovani arbitri in forza all’organo tecnico sezionale con il tradizionale raduno di metà stagione che oltre a rappresentare il giro di boa per tutti i campionati del Settore Giovanile e Scolastico, è un importante appuntamento di crescita tecnica e atletica per l’intero gruppo. Il momento di verifica della preparazione atletica si svolge, come di consueto, sulla pista dello Stadio Lancellotta di Isernia, dove i giovani fischietti pentri, spronati e guidati dai componenti del consiglio direttivo sezionale e dal presidente Domenico De Falco, hanno svolto i rituali test atletici, lo sprint sui 40 metri e lo Yo-Yo Test, evidenziando una buona preparazione atletica, requisito fondamentale per ogni Arbitro. Al rientro nei locali sezionali, i ragazzi, hanno visionato alcuni filmati delle loro gare commentando, loro stessi, gli errori commessi, grazie ad una capacità di autocritica, funzionale alla crescita tecnica. Hanno approfondito la differenza interpretativa tra i vari casi di DOGSO con le relative sfaccettature inerenti il provvedimento disciplinare. Un particolare focus è stata riservato all’interpretazione regolamentare e all’intervento disciplinare su episodi di SPA (Stop Promising Attack), di novissima introduzione con la circolare 1 di questa stagione sportiva. I ragazzi, nel prosieguo dei lavori, insieme agli osservatori arbitrali, hanno potuto misurare la loro conoscenza regolamentare attraverso l’effettuazione dei quiz tecnici, superati con un buon risultato generale. Al termine del momento di verifica atletica e tecnica, il raduno è entrato nel vivo grazie al contributo del presidente Domenico De Falco e dei suoi collaboratori, impegnati a ripetere le disposizioni impartite ad inizio stagione, sulle quali i ragazzi hanno avuto maggiore difficoltà di applicazione e in particolare, sulla corretta stesura del referto di gara che deve essere un momento molto importante e da effettuare con la dovuta precisione e professionalità. Ovviamente non sono mancati i supporti video forniti dal Settore Tecnico che hanno stimolato l’attenzione dei ragazzi e degli osservatori in aula, impegnati ad intervenire nei casi pratici e a confrontarsi su situazioni controverse. Un altro momento fondamentale del raduno è stato il confronto tra gli Arbitri e gli Osservatori, che ha portato ad una riflessione costruttiva su come affrontare il colloquio di fine gara. Particolare importanza è stata data all’occasione di crescita per gli Arbitri concessa dalla visita di un osservatore nello spogliatoio, divenuto sempre più parte integrante del team arbitrale e principale artefice della maturazione di ogni ragazzo a disposizione dell’organo tecnico sezionale. Al termine del raduno, il presidente De Falco non può che ritenersi soddisfatto della crescita del gruppo che, con il lavoro degli organi tecnici e degli osservatori, sta gettando delle cementificate basi su cui fondare un futuro arbitrale che si auspica sia roseo e pieno di soddisfazione per l’intera classe arbitrale isernina

Inizio
<< 10 precedenti
Armando Caramanica Editore SrlS Contrada Colle delle Api snc 86100 Campobasso Italia P.iva 01723130702 armandocaramanicaeditore.srls@workpec.it
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact