Tag Titolo Abstract Articolo
immagine
(AGMnews) - Fondi (LT), 16 set. Lettera aperta del Sindaco di Fondi Salvatore De Meo: «Cari concittadini, a seguito dei tragici eventi dei giorni scorsi che hanno visto allagamenti ed alluvioni martoriare il territorio nazionale, desidero esortare tutti noi ad una maggiore consapevolezza dei possibili rischi che possono interessare il nostro territorio. Ciascuno deve fare la propria parte, perché solo agendo insieme si possono fronteggiare eventuali momenti di emergenza. Le Istituzioni devono fare il massimo possibile affinché i tragici effetti derivanti da tali eventi siano scongiurati, ma al tempo stesso la comunità deve considerarsi parte attiva assumendo il proprio ruolo sociale. Solo attraverso la sinergica cooperazione fra l’Ente locale e i cittadini si perverrà pertanto ad una maggiore consapevolezza e sicurezza. Per prevenire gli effetti rovinosi di tali eventi bisogna, ad esempio, provvedere alla pulizia di controfossi e caditoie nelle aree di proprietà per facilitare il deflusso delle acque meteoriche, pulire e manutenere regolarmente i terreni e le aree private per prevenire incendi, verificare la necessità di installare pompe di sollevamento delle acque piovane negli scantinati per evitare allagamenti e ogni altra azione ritenuta utile per prevenire eventuali rischi. E’ fondamentale inoltre tenere in vista nella propria abitazione i numeri utili da contattare in caso di emergenza; non uscire di casa se le condizioni meteorologiche sono particolarmente avverse e tanto più se in via di peggioramento; verificare che tutte le persone che vivono con noi sappiano cosa fare e che anche i bambini conoscano i comportamenti da adottare; conoscere le aree di attesa della nostra città, ovvero quei luoghi di prima accoglienza dove sarà garantita assistenza alla popolazione negli istanti successivi all’evento calamitoso oppure in conseguenza di segnalazioni nella fase di allertamento (piazza Purificato, parcheggio antistante l’ITE de Libero, parcheggio di viale Piemonte nei pressi del MOF, piazzale della Croce Rossa antistante lo stadio comunale, piazzale Evangelista, piazza S. Anastasia). Nel rispetto delle vigenti normative il Comune di Fondi ha predisposto ed approvato il PEC - Piano di Emergenza Comunale di Protezione Civile, presentato in un incontro pubblico nel Febbraio scorso, e attuerà una campagna informativa e divulgativa che comprenderà ulteriori incontri pubblici, a cui vi invito sin da ora a partecipare attivamente per una ottimale condivisione del PEC, e attività presso gli Istituti scolastici. E’ nostro dovere tenervi costantemente informati, e pertanto sappiate che nella sezione “Comune informa - ultime news” presente sull’home page del sito internet istituzionale del Comune di Fondi (www.comunedifondi.it) troverete in caso di emergenze notizie aggiornate sugli sviluppi e sull’evoluzione delle stesse, informazioni utili sui comportamenti da adottare e sui numeri da contattare, indicazioni su eventuali divieti e particolari precauzioni. Nella home page del sito del Comune abbiamo inoltre predisposto un’apposita sezione della Protezione Civile comunale (http://www.comunedifondi.it/protezione-civile-regione-lazio.php) cui si accede cliccando sul relativo banner. Vi chiedo di consultarla periodicamente perché è possibile trovarvi costantemente informazioni sul PEC, sulle norme di comportamento in caso di emergenza, sulle attività di prevenzione e previsione dell’emergenza come i bollettini di allerta meteo regionale, cui bisogna prestare sempre la massima attenzione. La Zona di Allerta di appartenenza del Comune di Fondi è quella “F - Bacini costieri Sud”. E’ importante che si consolidi in tutti noi la cultura della responsabilità, poiché da essa dipendono la nostra sicurezza e il bene della comunità».
La giornata dedicata al controllo dell’udito si svolgerà il 09 settembre prossimo presso la Sala Consiliare del Comune di Aquino a partire dalle ore 08.30.
immagine

(AGMnews) - Aquino (LT), 07 set. Con atto deliberativo di Giunta, il Comune di Aquino, guidato dal Sindaco Libero Mazzaroppi, ha approvato un’iniziativa di alta valenza sanitaria e preventiva che prevede uno screening gratuito audiologico per i propri cittadini. La giornata dedicata al controllo dell’udito residuo, resa possibile grazie alla collaborazione con il Comitato di Frosinone della Croce Rossa Italiana e l’Udisens, si svolgerà il 09 settembre prossimo presso la Sala Consiliare del Comune di Aquino a partire dalle ore 08.30. Nel corso della mattinata ogni cittadino, residente nella Città di San Tommaso, nel pieno rispetto della privacy, senza dover corrispondere alcun onere, senza nessun tipo di vincolo commerciale, previa prenotazione potrà effettuare una misurazione dell’udito. Tutti gli interessati, come si evince dalle locandine affisse in Città, potranno rivolgersi ai numeri di telefono indicati o all’Ufficio Assistenza Sociale del Comune di Aquino. Il Sindaco Libero Mazzaroppi nell’invitare i cittadini a partecipare all’interessante iniziativa, l’ennesima, a vantaggio delle categorie più esposte, ha voluto esprimere il suo plauso personale con queste parole: ringrazio di cuore la Croce Rossa Italiana e l’Udisens per aver scelto Aquino per questa attività che è un’occasione da non perdere perché, gratuitamente, consentirà di effettuare una prova, assolutamente innocua e soprattutto utile, durante la quale, alla presenza di un tecnico e di un medico altamente specializzati, verrà misurata l’eventuale perdita uditiva e dati buoni consigli sulle tecniche di prevenzione e recupero della stessa. Siamo soddisfatti e orgogliosi della nostra azione amministrativa perché ancora una volta abbiamo fornito un servizio utile ai cittadini.

Lo rende noto l'assessore al Bilancio Daniela De Bonis
immagine
(AGMnews) - Fondi (LT), 06 set. L’Assessore al Bilancio Daniela De Bonis rende noto che a seguito dell’approvazione il 30 Agosto u.s. in Consiglio comunale del Regolamento per la definizione agevolata delle controversie tributarie pendenti, da alcuni giorni è disponibile sul portale istituzionale del Comune di Fondi www.comunedifondi.it nella sezione “Tributi” la documentazione completa, comprendente il modello di domanda, il Regolamento e la delibera n°73 di Consiglio comunale. Oggetto della definizione agevolata sono le controversie pendenti, in ogni stato e grado del giudizio, compreso quello in Cassazione e anche a seguito di rinvio, il cui ricorso introduttivo sia stato notificato al Comune entro il 24 Aprile 2017. La controversia può essere definita con il pagamento dell’imposta, degli interessi e delle spese di notifica indicati nell’atto impugnato con esclusione della sanzione per ritardato o omesso pagamento. Se l’importo dovuto è superiore a 2.000 Euro è previsto il pagamento rateizzato nella seguente misura: 40% dell’importo da versare entro il 30 Settembre 2017, 40% dell’importo da versare entro il 30 Novembre 2017, 20% dell’importo da versare entro il 30 Giugno 2018. Le data di scadenza per la presentazione delle domande è il 30 Settembre 2017 e il modello è utilizzabile per la definizione di un solo atto impugnato. Nel caso di impugnazione di più atti, anche in via cumulativa, occorre compilare una domanda separata per ciascun atto di cui si chiede la definizione. La domanda di definizione potrà essere: presentata a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Fondi e all’Ufficio Tributi - Piazza Municipio, 1 (Martedì e Venerdì, dalle ore 10.30 alle 13.00; Giovedì dalle ore 15.30 alle 17.30); spedita con raccomandata A/R all’indirizzo: Comune di Fondi - Settore Bilancio e Finanze - Ufficio Tributi - Piazza Municipio, 1 - 04022 Fondi (LT); trasmessa tramite PEC al seguente indirizzo: tributi.fondi@pecaziendale.it.
Durante L’incontro verrà proiettato il cortometraggio “Ora non puoi più farlo” con la Regia di Manuel Zaccaria.
immagine
(AGMNews) - Frosinone, 04 Ago.  Venerdì 4 agosto 2017 alle ore 17:00 presso il Palazzo Comunale di Pignataro Interamna (Fr) Via Roma, 6 – Con il patrocinio della Regione Lazio, L’associazione Me too in collaborazione con ARS Interamna, Confindustria Lazio e il Comune di Pignataro Interamna, Presentano “Non ti amo da morire”, campagna nazionale contro il femminicidio. Durante L’incontro verrà proiettato il cortometraggio “Ora non puoi più farlo” con la Regia di Manuel Zaccaria. Alle ore 18:30 verrà inaugurata la mostra dell’Artista Orlando Gonnella, “Scorci di Pignataro”. Le opere esposte saranno messe in vendita ed il ricavato sarà devoluto in beneficienza. Inaugurerà l’evento la Dott.ssa Elena Gradini, Critico d’Arte. Interverranno il Dott. Antonio Evangelista, Presidente ARS Interamna;  il Dott. Pasqualino De Mattia, Presidente dell’Associazione Me Too; L’Artista Orlando Gonnella; il Dott. Raia Ernesto, Vice Prefetto- Commissario Straordinario; l’On. Mario Abbruzzese, Consigliere Regionale. Artisti presenti in sala: Brunella Ferrari, Luciano Tocci, Tiziana Forte, Filomena Vezza e Raimondo Carretta.
Record all'isola di Ventotene dove 15 atleti hanno nuotato per sensibilizzare e far rifiorire il senso di appartenenza all'Europa
immagine
(AGMnews) - Gaeta (LT), 18 lug. Una traversata da record si è svolta dall'isola di Ventotene alla città di Gaeta, tra la notte di venerdì 14 e la giornata di domenica 15 luglio. Ma non il solito record fatto di tempi e risultati sportivi: in questo caso si tratta di un record speciale di alti valori umani, realizzato da validi nuotatori ambasciatori dello spirito europeo. 15  atleti della Serapo Sport Master di Gaeta hanno nuotato per sensibilizzare e far rifiorire il senso di appartenenza all'Europa e ribadire, bracciata dopo bracciata, l'importanza dell'unione tra i popoli per il rafforzamento dei principi della civile convivenza e della Pace del mondo. Portavano con sé il Manifesto Europeo dello Sport che racchiude i principi fondamentali di ogni atleta o sportivo e che mira a valorizzare l'Unione Europea attraverso lo Sport individuando 8 punti focali. Un Manifesto che si unisce a quello di Ventotene, scritto su quest'isola da Altiero Spinelli, da cui la stessa Europa ha preso spunto per la sua creazione sociale, politica e territoriale. La traversata è stata patrocinata dal Parlamento Europeo e dai Comuni di Gaeta e Ventotene, ed ha visto la collaborazione di: Scuola Nautica della Guardia di Finanza, Yacht Club Gaeta, Base Nautica Flavio Gioia, Club Nautico, Atmosfera Sport. Media Partner RTG Telegolfo. Questi i nomi dei 15 atleti, autori della grande impresa: Antonio Pasciuto, Laura Iudicone, Marida Di Macco, Silvio Monco, Giorgio Marinaccio, Alessia Vaudo, Salvatore Colozzo, Francesco Pasciuto, Federico Di Florio, Iolanda Monco, Donato Basile, Enzo Cimino, Antonietta Dragonetti, Marco Dies, Cosmo Cavicchio. La partenza avvenuta da Ventotene alle 23:05 con il capitano e allenatore Antonio Pasciuto, ad iniziare la traversata una bracciata dietro l’altra, per poi dare il cambio, in una staffetta infinita, ai propri “ragazzi”. Testimone (simboleggiato da un tocco sulla spalla del proprio compagno) passato, per le prime ore, ogni 30 minuti circa. Fino alle primissime ore del giorno. Poi, dalle 5 del mattino in poi, ogni 15 minuti. Mare tutto sommato amico, almeno per la maggior parte della traversata. A metà mattinata una corrente contraria e qualche onda di troppo hanno messo a dura prova gli atleti. Dieci uomini e cinque donne, arrivati a questa impresa dopo mesi di allenamenti durissimi. Già protagonisti ai campionati Europei e Mondiali di nuoto Master. Al séguito della traversata la barca pilota “Alcatraz” e quelle di supporto “Sant’Elena” e “Fra’ Diavolo”. Si erano stimate circa 16 ore di nuoto, ne sono bastate poco meno di 14. Scortati dalla Guardia di Finanza, l’arrivo a Gaeta poco prima delle 13 del 15 luglio, tra gli applausi della folla in attesa. Nel tardo pomeriggio la premiazione e la firma del Manifesto dello Sport da parte del Vice-Sindaco di Gaeta Angelo Magliozzi, dopo quella del primo cittadino di Ventotene Gerardo Santomauro,  apposta prima della partenza dall'isola. Il documento è stato siglato da tutti i nuotatori protagonisti della traversata, dal collaboratore del Sindaco di Gaeta per lo Sport Gigi Ridolfi, dai Dirigenti Scolastici dell'ITC Dante Alighieri" di Formia e dell'Istituto Altiero Spinelli di Ventotene, dai promotori dell'iniziativa. Ha firmato il Manifesto anche l'atleta Daniele Masala,  pluricampione olimpico di pentathlon moderno, testimonial dell’impresa sportiva in sé e del messaggio del Manifesto dello Sport. Il Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano, impossibilitato a partecipare alla cerimonia di premiazione sul Molo Santa Maria per impegni inderogabili, precedentemente assunti, ha fatto pervenire agli organizzatori ed agli atleti, tramite il Vice Sindaco Magliozzi, i complimenti per il successo dell'evento, ma sopratutto per lo spirito europeistico che l'ha animato, per l'alto valore delle sue finalità, per il grande insegnamento che viene dato ai giovani perché possano avere maggior fiducia e credere nelle importanti potenzialità  dell'Unione Europea. "Il Manifesto siglato sarà diffuso all'inizio dell'anno scolastico nelle scuole e consegnato agli studenti - ha sottolineato il Vice Sindaco Magliozzi -  perché lo sport sia veicolo determinante  per la promozione dello spirito europeistico di unione tra i Popoli e  di alti valori sociali sopratutto tra i giovani". Dall'Amministrazione Comunale un grazie sincero alla Scuola Nautica della Guardia Finanza che ha garantito la piena assistenza e sicurezza degli atleti, favorendo così la riuscita della manifestazione. 
 
 
 
Scopo dell'accordo è quello di sviluppare e organizzare al meglio le potenzialità affinché Ateneo e Consorzio industriale possano integrarsi e coordinarsi reciprocamente,
immagine
(AGMnews) - Cassino (FR), 13 lug. È stata sottoscritta nella mattinata di oggi, mercoledì 12 luglio, una convenzione-quadro tra Cosilam e Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. L’obiettivo dell’accordo firmato dal Presidente Zola e dal Rettore Betta è quello di sviluppare e organizzare al meglio le potenzialità del sistema della ricerca scientifica e della formazione affinché Ateneo e Consorzio industriale possano integrarsi e coordinarsi reciprocamente, con particolare attenzione a tre grandi macro aree: promuovere l’innovazione tecnologica nel comparto industriale del Lazio meridionale e supportare i processi di innovazione e di qualificazione delle imprese; promuovere le sinergie tra ricerca e mondo imprenditoriale e le strategie per l’innovazione e il trasferimento tecnologico; promuovere i bandi di finanziamento nazionali e internazionali con lo scopo di favorire l’incontro tra domanda e offerta di innovazione. “L’Università di Cassino è una delle grandi eccellenze di questo territorio di cui tutti noi dobbiamo essere orgogliosi – ha affermato il Presidente del Cosilam Pietro Zola – La convenzione quadro che abbiamo sottoscritto nasce dalla volontà del Consorzio e dell’Ateneo di mettere a disposizione delle imprese delle professionalità che possano aiutare tutte le aziende per lo sviluppo e la ripresa dei nostri comparti industriali. Sono convinto che questa collaborazione, che mi auguro possa essere la prima di una lunga serie in diversi settori, fornirà un supporto essenziale ai nostri imprenditori. Ringrazio il Magnifico Rettore prof. Giovanni Betta e tutto il suo team per la grande disponibilità dimostrata”. “Esprimo tutto il mio apprezzamento per la sottoscrizione di questo importantissimo accordo volto a valorizzare il rapporto con il Cosilam, una realtà ormai consolidata e di strategica importanza per il nostro territorio – ha dichiarato il prof. Giovanni Betta, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale – Puntare su ricerca, trasferimento tecnologico e formazione equivale per il nostro territorio a investire sul futuro. Da qualche tempo sono solito affermare che il nostro territorio necessita di un grande gioco di squadra, ebbene, oggi operiamo proprio in questa direzione, si collabora per fornire risposte adeguate alle numerose richieste che provengono dal mondo imprenditoriale”.
 
L'amministrazione comunale di Gaeta ha creato tale sito di raccolta e distribuzione di bottiglie d'acqua che entrerà in funzione nei momenti di black out idrico totale
immagine
(AGMnews) - Gaeta (LT), 06 lug. E' operativo  a Gaeta un deposito strategico di acqua potabile da utilizzare in casi straordinari ed eccezionali di siccità totale, sull'intero territorio comunale o su parte di esso, per un periodo prolungato. L'Amministrazione Comunale, guidata dal Sindaco Cosmo Mitrano, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana Comitato Locale Sud Pontino, nell'ambito delle iniziative volte a lenire i gravi disagi causati dall'emergenza idrica, ha creato tale sito di raccolta e distribuzione di bottiglie d'acqua che entrerà in funzione nei momenti di black out idrico totale,  persistente per più giorni,  e nel caso in cui i centri di vendita terminino le scorte di confezioni di acqua. "L'auspicio - dichiara il Primo Cittadino - è che la crisi idrica venga risolta o quantomeno attenuata, a breve termine, attraverso gli strumenti concertati con Acqualatina S.p.A. Se, però nel frattempo dovessero verificarsi situazioni eccezionali di totale e prolungata assenza d'acqua, vogliamo essere pronti ad affrontarle con mezzi adeguati, venendo incontro alle esigenze della cittadinanza. Di qui la collaborazione con la Croce Rossa, che svolgerà il servizio di distribuzione al momento opportuno, e a cui rivolgiamo un plauso ed un ringraziamento per il lodevole lavoro sempre svolto ".  In caso dunque di black out idrico, nei termini suddetti, i volontari della Croce Rossa, Italiana Comitato Locale Sud Pontino, coordinati dal loro Presidente Emilio Donaggio, distribuiranno, presso il deposito, gratuitamente acqua potabile, provvedendo alla consegna delle preziose bottiglie al domicilio di anziani, malati, diversamente abili, case di cura e di riposo, comunità di accoglienza  che ne faranno richiesta. "Al verificarsi dell'emergenza - assicura il Presidente Donaggio - sarà attivo un numero telefonico dedicato, che sarà tempestivamente comunicato,  da contattare per avere  sia informazioni sul servizio attivato sia per richiedere l'acqua a domicilio nei casi in cui non sia possibile ritirarla al deposito". "Preziose davvero le risorse del volontariato del nostro territorio - afferma l'Assessore alle Politiche Sociali Lucia Maltempo - la loro operativa collaborazione ci consente sempre di organizzare tempestivi interventi di aiuto alla popolazione, in caso di eventi eccezionali come quello che purtroppo stanno vivendo non solo Gaeta ed il Basso Lazio, ma gran parte della Penisola Italiana. Il caso specifico dell'iniziativa in questione vede la stretta sinergia tra Comune e Croce Rossa, un connubio che garantirà tempestività ed efficienza al servizio che sarà attivato solo qualora dovesse verificarsi la  situazione paventata di totale assenza idrica prolungata".
Una grande esposizione quella che si è tenuta lo scorso weekend a Gaeta in stretta sinergia con le aziende agricole del territorio
immagine
(AGMnews) - Gaeta (LT), 04 lug. Partenza di successo per il progetto AgriGaeta, promosso dall'Assessorato alle Attività Produttive del Comune, nell'ambito delle azioni finalizzate a promuovere le eccellenze prodotte dalle aziende agricole della cittadina del Golfo. Sabato 1 e Domenica 2 luglio, dalle ore 18 alle ore 22, in Via Battaglione degli Alpini le aziende agricole di Gaeta: Terra d'Amare di Stefano Maggiacomo, l'Oro di Gaeta di Giuseppe Curci, Prodotti del'Orto di Erasmo Di Florio e Carmelina Taiani, e l'Azienda Agricola Cosmo Di Russo, hanno presentato, i propri prodotti, reali eccellenze del territorio gaetano, offrendo ai visitatori,  negli stand appositamente allestiti, gustose degustazioni. AgriGaeta è il nome dell'importante iniziativa realizzata dal Comune, con il patrocinio di Pro Loco Gaeta ed  in stretta sinergia con le aziende agricole del territorio. Un progetto che mira a creare una vetrina per l'agricoltura gaetana  ed i suoi prodotti di prima qualità, affinché diventino volano per l'economia e, perché no, strumento di attrazione turistica. Il primo appuntamento con Agri Gaeta si è tenuto lo scorso fine settimana, organizzato  dall'Assessorato alle Attività produttive, diretto nei mesi scorsi, durante il primo mandato del Sindaco Cosmo  Mitrano, da Luigi Coscione. Oggi il progetto è portato avanti con lo stesso entusiasmo dall'Assessorato al Turismo e Marketing Territoriale diretto dal Vice Sindaco Angelo Magliozzi. Il progetto AGRIGAETA nasce da un monitoraggio ed un'analisi delle realtà agricole locali voluto ed avviato dunque da tempo dall'ex vicesindaco Coscione, di concerto con l'ufficio comunale competente. Una serie di incontri con i produttori locali ha consentito un flusso di informazioni che, da un lato, ha fatto emergere l'eccellenza della qualità dei vari prodotti tipici che vanno dall'oliva di Gaeta al pomodoro spagnoletta di Gaeta e addirittura allo zafferano, preziosa spezia che a Gaeta ha trovato un ambiente perfetto per una produzione di prima qualità, grazie all'influsso positivo del binomio mare - collina. Dall'altro è emersa l'esigenza di maggiore visibilità di tali "eccellenze" e dei processi di agricoltura biodinamica che preservano la qualità e il gusto caratteristico delle varietà di frutta e verdura. "Agrigaeta - dichiara il Sindaco Cosmo Mitrano - deve diventare il punto di riferimento per la promozione e la scoperta dei gusti e dei sapori tipici della nostra terra, ma anche un momento di valorizzazione culturale e turistico della nostra città. Le nostre eccellenze produttive sono un ottimo strumento di marketing territoriale perché raccontano la storia, la terra, il lavoro e l'innovazione che le nostre aziende sanno esprimere." Per il Vice Sindaco Magliozzi ed il Consigliere Comunale Coscione il riscontro estremamente positivo dello scorso week end, spinge a riproporre l'iniziativa con cadenza periodica "L'obiettivo dell'Amministrazione - affermano - e' di puntare ad una complessiva ricognizione e rivalutazione  delle piccole imprese agricole locali,  fornire gli strumenti per la qualificazione dei prodotti di eccellenza, aprire nuovi spazi di intervento occupazionale".
Partito l’iter per il finanziamento regionale.
immagine
(AGMnews) - Aquino (FR), 16 giu. Mentre proseguono i lavori per la realizzazione della rotatoria situata allo svincolo tra la Casilina e l’Aeroporto, l’amministrazione comunale di Aquino, presieduta dal Sindaco Libero Mazzaroppi, nei giorni scorsi, ha approvato un Progetto fondamentale e strategicamente importante per il quale è stato formalmente richiesto un finanziamento alla Regione Lazio. Con due atti deliberativi, nr. 74 del 24.maggio.2017 e nr. 75 del 30.maggio.2017, licenziati in soli sei giorni dalla Giunta Comunale, è stato dato il via libera alla progettazione preliminare, prima, e definitiva, poi, che prevede la Messa in Sicurezza del pericolosissimo incrocio che da Via Roma, dopo il sottopassaggio ferroviario, immette i veicoli sulla Casilina. Il progetto prevede il completamento dello svincolo nei pressi dell’area industriale ed artigianale del Comune di Aquino mediante la realizzazione di una Rotatoria che avrà, quale funzione essenziale, il transito in sicurezza. La spesa preventivata si aggira intorno ai 394 mila euro complessivi di cui circa 267 mila destinati ai lavori. Il Sindaco della Città di San Tommaso Libero Mazzaroppi, con questa interessante proposta ha voluto partecipare all’Avviso Pubblico, emanato dalla Regione Lazio, che dà la possibilità agli Enti Locali di richiedere la concessione delle agevolazioni e delle provvidenze che favoriscono la realizzazione di aree attrezzate per gli insediamenti produttivi di cui alla legge regionale nr. 60 del 1978. Con l’atto deliberativo approvato, la Giunta, oltre a rendere esecutivi i progetti, ha di fatto autorizzato il Sindaco ad inoltrare la richiesta di finanziamento. In questi anni – ha dichiarato visibilmente soddisfatto il primo cittadino Mazzaroppi – non c’è stata, da parte nostra, nessuna sottovalutazione del problema connesso alla sicurezza del bivio della Casilina. Infatti, dopo aver sistemato l’annoso e atavico disagio causato dagli allagamenti del sottopassaggio ferroviario, oggi perfettamente e indiscutibilmente sicuro, cui abbiamo dedicato tantissimi sforzi amministrativi e dato priorità assoluta, abbiamo puntato l’obiettivo verso una progettualità che potrà risolvere anche la problematica connessa a questo svincolo. Per questo – prosegue Mazzaroppi – siamo orgogliosi di aver puntato e focalizzato le nostre attenzioni su questa opera che riteniamo assolutamente essenziale e strategicamente valida
Sindaco Mitrano e Assessore Mottola, Gesto irrazionale e incivile
immagine
(AGMnews) - Gaeta (LT), 30 mag. Brutto risveglio per la città di Gaeta domenica 28 maggio u.s.: l'inciviltà e la stupidità umana sono state protagoniste nel corso della notte di atti vandalici che hanno deturpato, sradicandole, le piante che abbelliscono il lungomare, oggetto negli ultimi mesi di importanti lavori di riqualificazione, oggi in fase di ultimazione. Un intervento di ampio respiro realizzato in più tranche, che ha riguardato l'intero percorso di Via Marina di Serapo, coinvolgendo anche la zona di Fontania, ed è consistito nel miglioramento dell'arredo urbano e dell'accessibilità pedonale, nel completamento del lungomare con nuovi marciapiedi ed illuminazione, nella creazione di nuove aree verdi.                                                                                                                                                                                                                                                               
Il restyling complessivo dell'area che costeggia la spiaggia più famosa e frequentata della città di Gaeta ha avuto un costo complessivo importante, circa 2 milioni di euro (solo il lato mare), in parte finanziato da fondi comunali ed in  parte cofinanziato dalla Regione Lazio con il recupero di un vecchio finanziamento che stava per essere perso se l'attuale governo cittadino, appena insediato, non avesse subito messo in moto la macchina amministrativa per riattivare ed accelerare l’iter, partito nel 2009, e dare inizio all’intervento nel più breve tempo possibile. "Denaro pubblico, di tutti noi, che atti del genere buttano al vento...." così l'Assessore alle Politiche Ambientali Iolanda Mottola che poche ore dopo la scoperta delle azioni  vandaliche manifestava sui social tutta la sua indignazione e rabbia: "Sono profondamente indignata per questo gesto irrazionale e incivile. Un'azione fine a se stessa, posta in essere soltanto per creare danni... che definisco, senza paura, vigliaccheria! Avete sradicato tutte le piante di Serapo, le avete gettate lì sul marciapiede dimostrando chiaramente di voler fare un dispetto! Beh il dispetto non l'avete fatto né a me, né a Mitrano, né all'Amministrazione, né alla coalizione... avete danneggiato solo Gaeta e nessun altro!!!! Ma sicuramente dall'alto della vostra intelligenza una simile riflessione non vi è toccata! ....." "Alle 9 di domenica mattina era già tutto sistemato,  pulito e le piante riposizionate grazie all'efficienza della Ditta Ecocar - fa sapere l'Assessore - nella mattinata di lunedì un esperto valuterà se sarà necessario intervenire ulteriormente per garantire il buono stato delle piante stesse". Per il Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano " Di fronte a tanta stupidità ed anche cattiveria ...resto senza parole! Una vera e propria barbarie realizzata da chi evidentemente non  è interessato al miglioramento della vivibilità cittadina, al rilancio delle sue potenzialità, al rinnovamento dei suoi assetti urbanistici. In una parola ... da chi non a cuore Gaeta!".
Inizio
<< 10 precedenti
Armando Caramanica Editore SrlS Contrada Colle delle Api snc 86100 Campobasso Italia P.iva 01723130702 armandocaramanicaeditore.srls@workpec.it
questo sito è stato realizzato con il CMS Journalist | About | Contact